domenica 20 gennaio 2019

Letture di un anno

L'hanno scritta in molti una classifica delle cose migliori dell'anno appena trascorso e, una volta tanto, voglio provarci anch'io. Nulla di trascendentale, sia chiaro, solo un piccolo espediente per mettere in ordine i miei pensieri. Va detto che, tecnicamente, una classifica dovrebbe partire da presupposti che a me mancano, primo fra tutti quello di avere ben chiaro il campione da cui prelevare il "best of" che si vuole affrontare che, se non si fosse ancora capito, è di carattere letterario.
Il tempo tiranno, che non mi permette di essere sempre sul pezzo, fa sì che la mia classifica non sia lo specchio di ciò che è uscito nel 2018, ma più semplicemente una piccola lista di quelle che ritengo essere state le migliori letture che mi hanno tenuto compagnia nel corso degli ultimi dodici mesi; non necessariamente quindi delle novità assolute, sebbene per me siano state tali. 
Anche il termine "classifica" è un po' fuori luogo, visto che non vedo il senso nel porre dei giudizi di merito comparativi. Non esiste il migliore, così come non esiste il secondo migliore. Entrambi a loro modo sono stati i migliori nel momento in cui mi hanno regalato qualcosa di buono, una sensazione, un'emozione, chiamatela come volete. Per questo motivo, i cinque titoli che andrò tra breve a elencare sono ordinati (spero) in perfetto ordine cronologico, dal primo, letto lo scorso gennaio, all'ultimo, letto sul finire dell'anno.

lunedì 14 gennaio 2019

Hesitant Opening

Sono stato molto combattuto sull'opportunità di riaprire il blog così presto. In fondo le festività sono appena trascorse, e sono ancora (lo siamo ancora tutti) nella fase post-traumatica tipica di questo periodo, quella che segna il ritorno alla normalità dopo tanti panettoni e tanti calici di spumante. 
Non sono nemmeno stati così tanti, se devo dire la verità, i panettoni e spumanti che ho ingurgitato: sarà per via della vecchiaia che avanza, ma mi pare che siano passati i tempi in cui potevo permettermi di esagerare in tal senso. Oggi una fetta di panettone di troppo significa far incazzare di brutto il mio stomaco e, vista la qualità dei prodotti dolciari che c'è in giro, non posso che dargli ragione. Gli spumanti, d'altro canto, non è che mi abbiano mai fatto impazzire, e oggi più che mai le bottiglie mezze vuote finiscono sistematicamente giù nel lavandino (a mano di non mettersi una mano sul cuore e tenerle lì per cucinarci i risotti).

giovedì 20 dicembre 2018

Piccolo pippone natalizio

La Pierina in una sua classica posa natalizia
(che non è molto diversa da quella estiva)
Manca poco, pochissimo, e poi anche questo 2018 sarà praticamente archiviato. Questo che state leggendo è l'ultimo post dell'anno, dopodiché mi prenderò un paio di settimane di silenzio web e... 
E niente, vedremo di essere presenti ancora una volta nel 2019, con rinnovata energia, quella che di questi tempi è stata piuttosto carente, nonostante le apparenze possano aver indicato il contrario. Anche se forse non l'ho dato a vedere, mai come quest'anno è stata una dura impresa arrivare senza grossi intoppi alla vigilia di Natale. Il blog, come sapete, è rimasto chiuso a lungo per via di quel trasloco di cui vi ho praticamente fatto la telecronaca in diretta: nei mesi in cui invece il blog è riuscito a procedere, apparentemente senza sosta, sui suoi binari classici, è stato spesso grazie ai preziosi contributi di collaboratori esterni. Colgo quindi l'occasione per ringraziare quanti si sono prodigati per impedire a Obsidian Mirror di sparire per un tempo ancora più lungo. Non sto a citare dei nomi in particolare perché ogni singolo, piccolo, contributo ha avuto il suo positivo effetto sul risultato complessivo.
Termino il 2018 con lo stesso numero di articoli pubblicati nell'anno precedente e credo di poter definire ciò un grande successo, tanto grande quanto insperato. Nel gettare uno sguardo all'anno che sta per iniziare, mi pongo come obiettivo quello di tornare a crescere, invertendo quella tendenza negativa, che si ripete ormai da tre anni, che ha visto il blog aggiornarsi sempre meno frequentemente.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...