domenica 18 agosto 2013

Back to the Blog!

Laddove c’è un inizio, per forza di cose deve esserci anche una fine. Se quello che c’è in mezzo è poi particolarmente bello e piacevole, allora ecco che per uno strano fenomeno i due estremi si avvicinano. E così è stato per le mie vacanze, volate in un attimo e ormai irrimediabilmente scomparse alle mie spalle. Ho girato la Scozia in lungo e in largo, macinando migliaia di chilometri e scattando migliaia di fotografie. Ho conosciuto un sacco di persone interessanti e ho visto un sacco di posti incantevoli. Ho anche fatto il pieno di “junk food”, senza nemmeno sentirmi troppo in colpa visto che spesso non c’era altro che quello. Sono stato alla ricerca del Graal nella piccola cappella di Rosslyn e ho trascorso ore scrutando la superficie del Loch Ness. Sarò riuscito nel mio intento? Lo saprete presto (non so se lo saprete oggi, ma sarà comunque presto).
Da domani sarà ancora lavoro, ma non voglio pensarci adesso: voglio godermi le mie ultime “ore d’aria” dedicandomi a una delle cose che mi sono mancate di più nelle ultime due settimane, vale a dire il blog. E non sto parlando solo di questo blog, trascurato come mai prima era stato trascurato, ma anche di tutti i blog che seguo normalmente e che, nonostante alcuni sporadici tentativi di connessione, ho dovuto lasciar andare per la loro strada. La connessione infatti non è mai stata il massimo da quelle parti. Sarà un po’ per colpa di questo maledetto smartphone, ma solo negli ultimi due giorni ad Edimburgo sono riuscito ad agganciarmi ad un wifi abbastanza decente: il resto è stato silenzio-radio. 

The Obsidian Mirror ha inevitabilmente sofferto la lontananza del suo “papà” in termini di visite, che sono crollate ai minimi storici (una cinquantina di contatti al giorno per quindici giorni di seguito)! C’è da dire che avevo preannunciato la mia latitanza nel post di fine luglio, per cui voglio credere che sia stato questo il motivo che più di tutti ha inciso sul risultato.

Nonostante la lontananza dei miei lettori abituali, sono però contento che due dei miei recenti post abbiano ricevuto un piccolo riconoscimento nei giorni scorsi: l’articolo su Issun-Boshi, il pollicino giapponese, è stato premiato da Athenae Noctua, mentre “La ricerca dell’immortalità” ha fatto capolino nella rubrica “il meglio della blogosfera” di Romina Tamerici. Un grazie ad entrambe. E… niente male per un latitante, no?
E adesso? Potrei stare ore ed ore a raccontarvi delle mie vacanze, ma immagino non sia il caso di annoiarvi ulteriormente (anche perché poi finisce che mi scende una lacrimuccia). Ve ne parlerò più avanti, magari, inventandomi possibilmente un metodo simpatico per farlo. Chi lo desidera però può cominciare a dare un’occhiata ai nuovi contenuti che ho appena finito di aggiungere alla mia pagina Chiese, Castelli e Cimiteri. Noterete, per inciso, che ho apportato una piccola modifica: ho eliminato la vecchia struttura con i pulsantini “apri-chiudi” (tipo spoiler), che erano davvero difficili da gestire, e ho sfruttato la piattaforma Flickr come base di appoggio. Spero funzioni tutto per bene: nel caso qualche link dovesse non funzionare vi prego di farmelo sapere. 
The Obsidian Mirror riprenderà la normale programmazione nei primi giorni della prossima settimana. Non allontanatevi troppo, eh? 

E' solo un effetto ottico oppure là sotto c'è davvero Nessie?


18 commenti:

  1. Buon rientro, so che non sarà facile.

    RispondiElimina
  2. Sei riuscito a resistere agli sguardi degli omini verdi della cappella di Rosslyn? Bentornato nella tua casa virtuale!
    PS: i contatti dei miei blog stanno crollando anche senza muovermi da qui, mah!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stavo proprio pensando ad un post sugli omini verdi.
      A proposito, non ho visto la tomba piramidale. Sicura che era a Stirling?

      Elimina
    2. Lo sguardo degli omini verdi ti seguirà per sempre, credimi :) io ho scritto questo post in proposito http://orlando-kokoro.blogspot.it/2012/05/il-simbolo-dellalbero-e-gli-uomini.html
      Ho visto tra le tue foto che non c'è la piramide, però se vai su google, cercando Stirling si trova, chissà dove l'avranno messa 'sti scozzesi!!

      Elimina
    3. Peccato proprio per la piramide :)
      Vengo senz'altro a leggermi il tuo post. Com'è che me l'ero perso?

      Elimina
  3. Bentornato.
    Aspetto sconvolgenti rivelazioni, eh.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Intendi quella faccenda della foto di Nessie? La trovi qua sopra! Se guardi bene...

      Elimina
    2. Credi davvero che io mi accontenti di questa foto? Dai... io aspetto le rivelazioni su Nessie.

      Elimina
    3. Ok, vedrò di inventarmi qualcosa...

      Elimina
  4. Bentornato! Hai fatto esattamente la vacanza che sogno di fare anch'io appena mi sarà possibile... Mi manca Edinburgh, mi mancano le Orcadi, mi manca la Scozia *___*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le Orcadi mancano anche a me. Me le tengo per un prossimo giro.

      Elimina
  5. Bentornato....ti seguo da poco, ma mi mancavi già

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so che mi segui. Con quel nick è difficile non notarti!

      Elimina
  6. Bentornato! Ti ringrazio di cuore per aver alimentato l'invidia in me!:D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie. E' bello ritrovarvi qui tutti dopo questo stacco!

      Elimina
  7. Bentornato! Sono davvero curiosa di leggere i tuoi reportage scozzesi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie. Non ti farò aspettare molto.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...