giovedì 20 marzo 2014

Boomstick Award – Edizione 2014

Sbarca anche su "The Obsidian Mirror" l'ambito "BOOMstick Award”, ideato da HellGraeco (aka Hell), ideatore del blog Book and Negative. Questo che vedete qui a fianco è il banner ufficiale, figlio della fantasia dello stesso Hell.
Credo che mai prima d’ora scrivere un post sia stato così facile e rapido, visto che parte del post altro non è che il regolamento del Boomstick (e come tale si può, anzi, si deve copiare e incollare dal blog sorgente) mentre il resto si può ricavare rimaneggiando brutalmente il post con cui un anno fa presentai l’edizione 2013 del citato Award.
Eccoci quindi qua. Che dire? Sono commosso! Mi fa enormemente piacere ricevere questo riconoscimento che, tra i tanti che “infestano” la rete, è decisamente uno dei più ambiti. Il premio, per la cronaca e per i posteri, mi è stato assegnato nei giorni scorsi (quasi contemporaneamente) da tre dei miei lettori storici, vale a dire Cristina (del blog Athenae Noctua), Ivano (del blog Ivano Landi) e Marco (del blog Argonauta Xeno).
Le motivazioni? Cristina, a proposito di questo blog, ha scritto: “Imperdibile per chi ami il mistero, trovo che gli articoli di storia, culti e tradizioni siano molto intriganti.” Ivano ha premiato questo blog “perché presenta post impeccabili. Sempre scritti benissimo, e pure senza errori di battitura. E non importa quanto siano chilometrici, non ti annoiano mai”. Marco ha invece più prosaicamente ricordato quel caffè che ancora mi deve. [Edit 20/3/2014 – Quarto Boomstick ricevuto da Manuela de Il Cinemanu con la seguente motivazione: “Perchè è stato il primo blog che ho conosciuto e seguito; perché il suo autore più volte mi ha sostenuta commentando i miei post; perché ritengo che si distingua per carattere e cultura tra tanti.] - [Edit 30/3/2014 – Quinto Boomstick ricevuto da Camilla di Bibliomania con la seguente motivazione: “Perché in parte è grazie al suo Boomstick, se ho deciso di darmi una mossa e riprendere Bibliomania come si deve; perché i suoi post sono tra i migliori, e per questo dovrebbero leggerli tutti, anche chi non è interessato agli argomenti di cui tratta; perché parla con cognizione di causa ed è sempre pronto ad approfondire tutto; perché prima o poi incontrerò anche lui dal vivo (m’infiltrerò al caffè che Salomon – pare – gli deve da un po’).] – [Edit 18/4/2014 – Sesto Boomstick ricevuto da Romina Tamerici con la seguente motivazione: "Perché riesce a farmi leggere anche post che si aprono con un'immagine inquietante e sanguinaria (non è impresa che riesce a tutti)".]
L’ennesimo meme, vi chiederete? Volendo ben guardare è proprio così: trattasi di uno di quegli ormai tenutissimi meme, che di tanto in tanto si fanno largo, incontrollati, nella rete. Ci sono però alcuni aspetti positivi che distinguono questo “award” dai propri simili: 1) non viene richiesta risposta ad una serie interminabile di domande, 2) non viene richiesta l’elaborazione di ulteriori quesiti per i successivi malcapitati, 3) l’assegnazione dell’award è un puro e semplice riconoscimento per l’attività del “vicino di casa”, il che di conseguenza fa in modo che 4) non si scatenino lunghi e interminabili “meme di ritorno”, usati sadicamente come ritorsione nei confronti dei cosiddetti “untori”.

Passiamo quindi rapidamente alle regole previste dal "BOOMstick Award”, semplici e inviolabili:
Regola n. 1: i premiati sono 7. Non uno di più, non uno di meno. Non sono previste menzioni d’onore.
Regola n. 2: i post con cui viene presentato il premio non devono contenere giustificazioni di sorta da parte del premiante riservate agli esclusi a mo’ di consolazione.
Regola n. 3: i premi vanno motivati. Non occorre una tesi di laurea. È sufficiente addurre un pretesto.
Regola n. 4: è vietato riscrivere le regole. Dovete limitarvi a copiarle, così come Hell le ha concepite.
I vincitori possono a loro volta assegnare il premio ad altri 7 blogger, ma non arrogarsi la paternità del banner: quella va riconosciuta a Hell di Book and Negative.
L’assegnazione del premio deve rispettare le 4 semplici regole sopra esposte. Qualora una di esse venga disattesa, il Boomstick Award sarà annullato d’ufficio e, in sostituzione, verrà assegnato il Bitch Award che, al contrario del primo, porta grande sfiga sul malcapitato.

Passiamo ora alle premiazioni. Le mie scelte quest’anno ricadono, in ordine sparso, sui seguenti blog:

- perché è il secondo anno di fila che mi nomina per questo premio, il che non è un particolare da trascurare perché, come dice il saggio, “vincere è difficile, ripetersi è incredibile” (non ricordo il nome di quel saggio, ma sono sicuro che qualcuno, da qualche parte, in qualche momento, lo abbia detto)
- perché è stato bravissimo a organizzare e portare a termine con così grande successo il progetto “3Narratori” (e qui forse dovrei citare nuovamente il saggio di prima)
- perché così facendo rimango in vantaggio di un caffè

- perché perché il suo speciale su “Picnic at Hanging Rock” è una delle cose più interessanti che abbia letto sul web nell’ultimo anno
- perché posso benissimo immaginare il gran lavoro che c’è dietro i suoi post chilometrici 
- perché mi fa piacere ricambiare (e comunque l’avrei nominato lo stesso)

- perché invidio da morire la sua grande conoscenza del mondo classico (ah, se fossi andato a scuola!)
- perché riesce a miscelare perfettamente arte, cinema e letteratura
- perché mi fa piacere ricambiare (e comunque l’avrei nominata lo stesso)

- perché è una delle poche (se non l’unica) blogger letterarie che non si limita a frequentare solo blog puramente letterari
- perché le sia di stimolo a riprendere l'attività sul blog
- perché ho passato un anno intero a colpevolizzarmi per non averla nominata nella precedente edizione

5) Start from Scratch
- perché di questi tempi è sempre più raro trovare chi ha ancora voglia di parlare dei grandi classici della letteratura
- perché è stata la grande e paziente organizzatrice del progetto “Illusion d’ombre
- perché mi ha fatto impazzire il suo commento al mio post “Il necrofilo”, dove ha scritto “Ma qualche lettura meno macabra no?”... Ahahaha

6) Il Cinemanu
- perché parla di cinema senza essere solo una sequenza di recensioni di film
- perché è un blog giovane e interessante, che meriterebbe di avere molti più followers di quanti ne abbia racimolati finora
- per la dritta de “Il buio oltre lo schermo” (che ho poi comprato)

7) Moz O'Clock
- perché è giunto all’ottavo anno di blogging e non ha ancora perso un briciolo della passione che aveva all’inizio
- perché credo abbia il dono dell’ubiquità: scegli un blog a caso, un post a caso e troverai un suo commento
- perché è l’unico blog dove non mi sognerei mai di iscrivermi ai “commenti sul post” (mi sarebbe fatale!)

Ecco, questo è quanto, come vedete non ci sono state grosse sorprese. In altre occasioni avrei chiuso il post con una menzione d’onore o con una parola dedicata agli esclusi, ma il regolamento me lo vieta.
^_^ Bye Bye!

30 commenti:

  1. Risposte
    1. Un non-nominato che commenta prima di tutti gli altri dovrebbe farmi riflettere (ma non posso per via del regolamento)

      Elimina
  2. StraWow! Grazie mille TOM, è un riconoscimento graditissimo :))) Corro ad aggiornare il mio post sui Boomstick!
    E vedo che "Picnic" ha colpito ancora. Spero che altrettanta fortuna accompagni qualcun'altra delle mie prossime miniserie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con "La storia dell'occhio" sei sulla buona strada... ^_^

      Elimina
    2. Non so, forse è un pò troppo elitario come soggetto. Poi ho notato che molta gente nutre ancora forti pregiudizi nei confronti dell'erotismo. Aspetta solo che leggano il mio "Shaula"... forse è la volta buona che li faccio scappare tutti :)

      Elimina
    3. Non mi convincono coloro che sbandierano pregiudizi nei confronti dell'erotismo. Credo che per molti sia solo una posa.

      Elimina
    4. Il punto con queste persone è che credono che il problema sia là fuori, nel film o nel libro, quando in realtà è dentro di loro.

      Elimina
  3. ToM, sai una cosa? Mi ero deciso sabato a rispondere alle tre nominescion che avevo ricevuto, e ti avrei nominato come "doppioblogger". Beh, ora dovrò farlo per forza anche per ricambiare il tuo pensiero e le tue belle parole! ;)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Attendere qualche giorno non è una brutta idea... ti evita di dover editare un post già scritto (cosa che invece dovrò fare io... thanks in advance)

      Elimina
  4. Risposte
    1. Due su quattro. Maledetto regolamento!

      Elimina
  5. Ohhhh.... Come restare senza parole! Sono solo una moschina tra i giganti e questo riconoscimento mi rende felicissima. Grazie mille per il sostegno e per l'incoraggiamento che mi dai! Ignoravo l'esistenza di iniziative simili (e questo dimostra ancora di più quanto io sia alle prime armi!) ma sono contentissima di essere tra i tuoi 7. Grazie !! Manu
    Ps. che ne dici del libro? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non vedo giganti da queste parti ^_^.... solo tanti blogger che fanno con passione il proprio "lavoro", esattamente come te. Bella lì!

      Elimina
  6. Grazie mille!! Mi fa piacere leggere le motivazioni, è sempre importante il parere degli altri blogger e lettori, per cui continuerò a impegnarmi anche più di prima (e nuovi post sulla classicità arriveranno prossimamente)! Adesso non mi resta che approfondire la conoscenza dei blog che ancora non avevo visitato! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'impegno che ci stai mettendo adesso va più che bene. Se dovessi impegnarti di più ho paura che si andrebbe ad allargare troppo la forbice e alla fine farei fatica a starti dietro. :)

      Elimina
  7. Grazie, felicissimo del premio anche se questo caffè speravo proprio di azzerarlo! Cercherò quel saggio, nel frattempo cercalo anche tu, così magari ci arrivi prima! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Troverò sempre il modo di non farlo azzerare mai! E' così divertente.....

      Elimina
  8. Ho ricevuto anch'io il premio mio caro amico, e per curiosità sono arrivata al tuo blog.
    Hai dato delle giuste ,motivazioni a tal riguardo, hai scelto blogger t , che non tutti conosco, ma meritevoli del premio.Io non so stilare delle preferenze, anche se per questa volta forse sono scusata essendo in clinica con un notebook antidiluviano, ma mi sento in dovere di unirmi al tuo blog con piacere.
    Sarei felice tu volessi ricambiare. Grazie!::))
    http://rockmusicspace.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta Nella! Spero tu possa lasciarti rapidamente alle spalle questa "parentesi clinica" e riprendere l'attività blogghesca con mezzi più consoni. Grazie per il following, ricambio con piacere.

      Elimina
    2. Estremamente gentile caro amico mio...ho apprezzato moltissimo...
      Un forte abbraccio serale e vado a salvare il tuo blog tra i preferiti!

      Elimina
  9. Come promesso, passo a commentare anche qui :)
    Che dire, grazie davvero: quando ho letto le tue motivazioni mi sono sentita molto orgogliosa. Ed è stato anche un ottimo stimolo per finire di raccogliere tutta la mia buona volontà e postare di nuovo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E io sono orgoglioso di essere riuscito a farti postare di nuovo. Se avessi saputo che bastava così poco ....

      Elimina
  10. Complimenti! Anch'io ho ricevuto il premio altrove, ma ancora non so se farò il post, forse a fine mese.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'anno scorso lo avevi fatto, no? Basta fare un copia/incolla...

      Elimina
  11. Morte, desolazione, distruzione e caos: ognuno ha il suo ruolo da "indossare".
    Grazie collega! ;)

    RispondiElimina
  12. E io ti faccio i complimenti non solo per il premio ma anche perché sei tu l'estratto del giveaway. Ti chiedo di farmi sapere il tuo indirizzo. Puoi anche mandarmelo tramite la mia e-mail che trovi nel mio blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E allora! Una notizia fantastica! Ti scrivo subito!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...