lunedì 5 maggio 2014

Terre di Confine Magazine #2

Sono passati sei mesi dall’ultima volta che se ne è parlato (qui) e forse qualcuno tra i lettori di Obsidian Mirror farà fatica a ricordarsene. Ebbene, torna oggi dopo una lunga assenza la rivista TERRE DI CONFINE, di cui potete ammirare la nuova, stupenda copertina. Cos’è “Terre di confine”? L’avevo già scritto l’altra volta, ma vale la pena ripetersi: in primo luogo è un’associazione culturale no-profit che, citando direttamente lo Statuto, “ha come finalità lo studio, la promozione e la diffusione della cultura, delle scienze e dell’arte – quest’ultima con particolare riferimento ai generi letterari Fantascienza e Fantastico e all’Animazione Giapponese – intese sotto ogni loro forma espressiva”. Sempre citando lo Statuto aggiungo che “oggetto d’interesse sono Letteratura, Cinematografia e Televisione, Animazione e Fumetti, Storia e Arte, Costume e Società, Mistero e Paranormale, Scienza e Tecnologia, e, più in generale, tutto ciò che attiene agli obiettivi summenzionati.
Vi chiederete perché vi sto raccontando tutto ciò, giusto? Semplice: il vostro Obsidian Mirror figura tra i redattori anche in questo secondo numero! E non con uno, bensì con DUE articoli! Anche se non ve li indico espressamente credo che non vi sarà difficile riconoscerli, visto che si tratta di due pezzi già apparsi nei mesi scorsi qui sul blog. Come la volta scorsa, anziché usare lo pseudonimo con cui mi conoscete, sulla rivista mi firmo col mio vero nome… il che rende il tutto anche un’occasione (una delle poche) per smascherare la mia identità segreta (tah-dah!).

Il secondo numero di TERRE DI CONFINE MAGAZINE può essere letto o scaricato gratuitamente da qui oppure cliccando direttamente qui a destra, nella colonna laterale.
È stato anche aperto un portale appositamente dedicato, nel dominio storico http://www.terrediconfine.net, dove è possibile leggere la versione web testuale di tutti gli articoli e di tutti i racconti e lasciare commenti.
La rivista è utilizzabile liberamente in qualsiasi sito web avesse piacere di farla leggere dalle proprie pagine o integrarla nel proprio layout; per utilizzare le funzioni di inglobamento, condivisione o download, è sufficiente cliccare la voce 'share' nel menù visibile sotto le pagine, e scegliere poi l'opzione desiderata.
Dall'editoriale: "CARI LETTORI, l’uscita del numero 2 di TdC Magazine giunge in parallelo con la messa on-line di una versione mirror del nostro sito, appositamente ottimizzata per accompagnare d’ora in avanti la rivista. Insieme a questa notizia, è per me un vero piacere annunciare la riapertura di terrediconfine.net, lo storico dominio che è stato la nostra prima casa nel web – gli utenti più affezionati ricorderanno certamente quei tempi! Da oggi il dominio ospiterà proprio il nuovo portale, realizzato in Wordpress e quindi adatto a sfruttare tutte le funzionalità di questa ormai diffusissima piattaforma. E ora veniamo al n. 2! Come di consueto, la varietà dei contenuti cercherà di trattare il Fantastico nelle sue molteplici sfumature. Segnalo in particolare l’articolo su Dan Dare, un’occasione che è stata preziosa per poter parlare della leggendaria rivista Eagle e di Frank Hampson che le diede i natali, artista straordinario la cui carriera avrebbe meritato assai più onori di quelli effettivamente raccolti. Nella sezione antologica, presentiamo infine 4 racconti e 2 fumetti inediti, che passeggiano tra supereoistico, steampunk, horror e surreale. Non mi resta dunque che augurarvi un piacevole proseguimento!
Quasi dimenticavo: con l’occasione ci tenevo anche a sottolineare che è già in corso la selezione dei racconti per la sezione antologica del numero 3: tutte le informazioni sono a pagina 154 della rivista. Che altro dire? Buon divertimento e, se potete, condividete!

12 commenti:

  1. Chi l'avrebbe detto, il vecchio Dan Dare! Ne andavo pazzo. Era uno dei due fumetti che usavano quel metodo di coloritura strano. L'altro era Terre Gemelle, se ricordo bene...
    Magari nell'articolo è citato. Corro a scaricare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caspita, ma è una cosa megalussuosa e curatissima!

      Elimina
    2. Supermegalussuosa! Ma non dirmi che ti eri perso il primo numero?

      Elimina
    3. Mi sa che ancora non ci si conosceva. E' scaricabile tuttora?

      Elimina
    4. Il primo numero del nuovo TdC è ancora perfettamente scaricabile, così come scaricabili sono ancora i magazine della "vecchia gestione". Trovi tutto qui.

      Elimina
  2. Ho incontrato Dan Dare quasi per caso, mai però l'originale. Ministero dello Spazio di Ellis, che nasce un po' da queste storie, e la recente miniserie di Ennis, che, ti dirò, ho trovato un po' deludente. Grazie per la segnalazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non pensavo Dan Dare fosse così famoso...

      Elimina
    2. Non è famoso, però in anni recenti sono uscite queste due miniserie di autori abbastanza noti, una delle quali per la Magic Press.

      Elimina
  3. Doppi complimenti allora. ;)
    Dan Dare è uno dei miei miti infantili.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma allora Dan Dare lo conoscevate proprio tutti!

      Elimina
  4. Complimenti anche stavolta, appena ho un minuto sfoglio^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Ma cosa ci facevi davanti al computer alle 2:39 di una mattina di inizio settimana?

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...