lunedì 5 ottobre 2015

La dinastia di Carcosa (Pt.1)

"Qualcosa nelle profondità inesplorate della sua anima si era rigirata come un coltello nella carne. Cassilda. Una confusa rete di relazioni, di vaghe parentele, di intere dinastie, iniziarono a prendere forma dentro di lei. Avrebbe voluto ricacciare indietro quei pensieri ma le esigenze della sua professione prevedevamo il contrario.“Raccontami della tua famiglia, Cassilda. Dimmi di…” Barbara esitò, abbassando lo sguardo. “Dimmi di Aldones. È un nome che conosci? È una famiglia?". L’espressione di Sylvia si indurì. “Sì”.“Qual è la sua relazione con te?".“Cugino e usurpatore. Traditore. Poiché era un uomo, aveva invocato per sé il diritto alla successione ma non è sopravvissuto abbastanza per profanare il trono di nostro padre.”  (Ann K. Schwader, Tattered Souls, 2003).
Sembra sia ormai giunto il momento di tirare le somme di quanto è emerso dal racconto di Ann K. Schwader e di mettere tutto in relazione a quanto già avevamo imparato in precedenza. 
Nel racconto della Schwader abbiamo fatto la conoscenza di una certa Sylvia C. la quale, indotta in uno stato di regressione ipnotica, afferma di chiamarsi Cassilda e di provare una buona dose di risentimento nei confronti di un cugino che definisce "usurpatore" e che avrebbe "invocato per sé il diritto alla successione", senza tuttavia riuscire a "profanare il trono di nostro padre". Tali parole non possono che riportarci alla mente ciò che disse Hildred Castaigne nel racconto "Il riparatore di reputazioni", scritto oltre un secolo prima da Robert W. Chambers.
Hildred Castaigne, se vi ricordate, nel corso della convalescenza dovuta ad una caduta da cavallo venne a contatto con il famigerato testo denominato "Il Re in Giallo" che lo avrebbe costretto a sottoporsi suo malgrado a cure psichiatriche. Attraverso un misterioso Mr. Wilde, Hildred venne a conoscenza dell'esistenza di un manoscritto che avrebbe rivelato alcuni dettagli circa la perduta Dinastia Imperiale d'America. Tale manoscritto citava "l'origine della dinastia a Carcosa, i laghi che univano Hastur, Aldebaran e il mistero delle Iadi", parlava inoltre di Cassilda e di Camilla e descriveva "le nebulose profondità de Dehme e il lago di Hali". Nel testo erano menzionate le varie "ramificazioni della Famiglia Imperiale fino a Uhot e Tale, da Naotalba e lo Spettro della Verità fino ad Aldones". Infine narrava "la meravigliosa storia dell'ultimo Re". Ma una frase in particolare è quella che più di ogni altra attirò l'attenzione del nostro protagonista, quella che diceva: «Hildred de Calvados, figlio unico di Hildred Castaigne e Edythe Landes Castaigne, primo nella successione….»

A questo punto possiamo tentare di azzardare delle ipotesi, non trovate? Cominciamo ad analizzare la frase che viene pronunciata da Sylvia C.: "Aldones è cugino e usurpatore del trono di nostro padre". Da quanto sopra deduciamo, con minimo scarto di dubbio, alcune cose importanti.
1) Negli Yellow Mythos ciascun personaggio sembra possedere almeno due "alias". In questo guazzabuglio di nomi dobbiamo quindi cercare di discriminare quelli appartenenti al fantomatico "Regno di Hastur", quello del "Re in Giallo", dalla loro controparte "terrestre". Siete in grado di farlo?
2) C'è un evidente collegamento tra quanto accennato in "Tattered Souls" e la vicenda narrata un secolo prima da Robert W. Chambers, nella quale si riferisce che Louis Castaigne, cugino del narratore Hildred Castaigne, avrebbe tentato di usurpare il trono destinato, per via ereditaria, a quest'ultimo. Possiamo quindi presumere che Aldones e Louis Castaigne siano la stessa persona?
3) Il cugino Louis Castaigne non sarebbe mai riuscito a "profanare" il trono di Hastur. Egli sarebbe stato infatti ucciso, per mandato del cugino Hildred, attraverso il Segno Giallo. Avete dei dubbi in proposito?
4) Louis Castaigne, ufficiale dell'esercito americano, prima di morire avrebbe fatto in tempo a sposare Constance Hawberk, giovane figlia di un armaiolo sotto le cui mentite spoglie si sarebbe celato il marchese di Avonshire. Anche questo punto ci verrebbe confermato dalla successiva apparizione di una donna che risponde al nome di Constance Castaigne. Vi ricordate dove ne abbiamo parlato?
5) Se Sylvia C. si riferisce ai suddetti personaggi come appartenenti alla sua stessa famiglia, possiamo presumere che il suo nome per esteso sia Sylvia Castaigne. Dite che l'ho sparata grossa?

A questo punto possiamo anche tentare di aggiungere alcuni ulteriori tasselli. Indizi ce ne sono a bizzeffe, ma nessuno di questi è ovviamente definitivo. Si tratta soltanto di fare un po' d'ordine che, all'alba del diciottesimo articolo dedicato agli Yellow Mythos, mi sembra sia ormai necessario.
L'idea è quella di coinvolgere tutti voi che seguite questa serie sin dall'inizio (ma non solo). Avete voglia di fare un gioco? Nulla di complicato. Si tratta solo di cercare di dare una risposta ad alcune semplici domande. Le prime cinque le ho già fatte: le trovate qui sopra in chiusura dei cinque punti elenco. Altre cinque domande sono qui sotto. Tenete presente che a tali domande non esiste una risposta certa e definitiva perché, è bene ricordarlo, questa è solo fiction. Non è una vera indagine.
Nel corso di questi lunghi mesi, come sapete, abbiamo semplicemente giocato a immaginarci reali le storie inventate da alcuni geniali scrittori, a partire dagli originali Ambrose Bierce e Robert W. Chambers, passando dalle pagine di Karl Edward Wagner, James Blish e Marion Zimmer Bradley per giungere ai più recenti scritti di G. Warlock Vance, Ann K. Schwader e... al nostro amico Alessandro Girola. In questo gigantesco gioco di citazioni e di rimandi, di cui abbiamo analizzato sinora solo una piccola parte, ciascun autore ha tentato di agganciarsi al disegno originale, aggiungendo i propri frammenti senza alterare per quanto possibile il puzzle. Noi dobbiamo semplicemente augurarci che nessuno abbia sgarrato: solo in questo modo questa nostra avventura potrà andare avanti senza troppi scossoni.

Ma torniamo alle domande. Siete in grado di rispondere ai seguenti punti basandovi sulla logica e su quanto scritto, in maniera più o meno esplicita,  nei post precedenti?

6) Sylvia C(astaigne) si autodefinisce cugina di Aldones (alias Louis Castaigne, a quanto pare). Quale può essere il suo rapporto di parentela con Hildred Castaigne?
7) Sylvia C(astaigne) sostiene che il cugino Aldones "non è sopravvissuto abbastanza per profanare il trono di nostro padre". Chi è questo padre? E a quale trono si riferisce? 
8) Il cugino Aldones avrebbe usurpato un diritto alla successione. Cosa significa?
9) Come si inseriscono Camilla e Cassilda in tutta questa faccenda di parentele?
10) Che rapporti di parentela vi sono (se ve ne sono) tra tutti questi medici specializzati in psichiatria che abbiamo incontrato sinora?

Avete qualche giorno di tempo per rifletterci sopra, dopodiché vi esporrò le mie teorie. Se avete delle risposte scrivetemele qui sotto nei commenti oppure, se preferite, appuntatele su un quadernetto e tenetevele per voi. Naturalmente un piccolo ripassino è consigliabile. La lista completa degli articoli sinora pubblicati è consultabile nella pagina statica "Yellow Mythos". Se però non avete abbastanza tempo posso suggerirvi di concentrarvi solo su alcuni di essi. In particolare gli elementi essenziali sono contenuti in: Il libro color giallo, Il riparatore di reputazioni, Uno studio in giallo, Il fiume dei sogni notturni, Anime dilaniate parte 1 e parte 2 e, naturalmente, nel post qui presente.
Allora? Cosa farete? Giocherete con me? In tal caso, buon divertimento!

15 commenti:

  1. In quanto alle tue domande io forse ipotizzerei un legame anche con la Constance del racconto "Il Riparatore di Reputazioni". O sbaglio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sbagli. Nel "Riparatore" abbiamo incontrato una certa Constance Hawberk, all'epoca promessa sposa di Louis Castaigne. Più avanti, ne "Il fiume dei sogni notturni", abbiamo poi incontrato una certa Constance Castaigne, che abbiamo supposto essere la stessa persona dopo il matrimonio. Esiste però anche la possibilità che Constance Castaigne possa essere invece la figlia della coppia, sebbene la scelta di quel nome possa sembrare singolare...

      Elimina
  2. Certo che anche tu non scherzi con i compiti a casa... Ho provato a fare mente locale e già mi è salito il mal di testa ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è tutto così difficile... Se Louis è cugino di Hildred e anche cugino di Sylvia, quale può essere la relazione di parentela tra Hildred e Sylvia?

      Elimina
    2. Ora che ho terminato la lista delle liste posso provare a fare un ripasso. Anche se, per quel che ho capito, presto darai le risposte...

      Elimina
    3. Le risposte arrivano oggi nel tardo pomeriggio. Hai solo poche ore... ^_^

      Elimina
    4. Poche ore?!?! Non mi basterebbe un'intera giornata :P

      Elimina
  3. Splendido lavoro di indagine letteraria: sei un investigatore bibliofilo ad honorem ^_^l

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se hai perso qualcosa, cercalo a Carcosa... ^__^

      Elimina
    2. ahahahah è un onore essere citato da te ^_^

      Elimina
  4. Aggiungo anch'io i miei complimenti anche se ora non ho "la testa" per riprendere gli articoli e individuare le connessioni... piano piano lo farò. Si vede che il tuo è un lavoro molto accurato, dettato dal cuore.
    Mi ricorda un po' le discussioni a cui partecipavo qualche tempo fa sul blog Lovecraftian Science: difficili, ma molto interessanti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ti preoccupare.. avevo già messo in conto che la ricerca delle connessioni fosse nella pratica un'attività piuttosto complessa. Ancora qualche giorno di pazienza e proveremo a mettere tutto in ordine..

      Elimina
  5. Uh! Interessante *__*
    Dovrei recuperare molti post della serie, vediamo se riesco...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma come? Non hai ancora mai letto tutto dall'inizio? :)

      Elimina
    2. Boh, mi sembrava, ma a quanto pare le cose più vecchie mi mancano :P

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...